MALACARNE G.C.                                                                                                               LIBRI

                                     HomepageHome menùBlogBiografiaOpereAntologieTesti                                                                               AforismiRaccontiArticoliEnigmisticaAltre attivitàFoto


Il Giardino

Ingrandisci immagine

Lalli editore - pag. 173

Recensione di copertina     

Ogni brano pare una fotografia della situazione o dello stato d’animo, che vive o in cui si trova lo scrittore. E’ il periodo dell’adolescenza, della maturità e del primo impatto con il mondo da uomo: tutto questo è “narrato” dallo scrittore nei suoi aspetti interiori, per lo più attraverso l’uso della “lingua parlata” raramente in forma di stile poetico.
Tutta l’opera è caratterizzata da tre aspetti: la ricerca della verità; il godimento della vita; la forza di reagire. Il primo lo troviamo nella diversità espressa dall’autore; diversità nel modo di concepire ogni sentimento, cose e fatti in maniera dissimile dagli altri, tanto da far chiedere all’autore se queste sbarre che si frappongono, appartengono al “manicomio” dove è rinchiuso egli stesso o dove sono rinchiusi gli altri. Il secondo aspetto è lo sforzo che compie l’autore di ritrovare la parte positiva di ogni cosa, fatto, impressione o persona. Non è però il semplice “chi si accontenta gode”, ma una profonda teoria filosofica del saper e riuscire a vivere positivamente, il più complesso “ogni giorno che passa è poesia, se la sai recitare”. Il terzo ed ultimo aspetto non abbandona mai l’autore, anche nei momenti il cui lo sconforto giunge al limite. Sullo sfondo è sempre presente la capacità di poter reagire e la consapevolezza, a volte recondita, di riuscirci.
L’ambito in cui lo scrittore si muove supera l’uomo, i suoi pesanti limiti, affermando il tutto come parte di tutto: l’Universo unico e illimitato. L’autore critica non gli altri, ma se stesso: non si scusa però dei suoi comportamenti, non essendo possibile stabilire se siano questi gli errati: così come non è possibile stabilire se sia razionale o irrazionale il cammino stesso dell’uomo.

Pubblicato nel 1990 è la prima raccolta di poesie e raccoglie brani composti dal 1976 al 1987.                         

Leggi o scarica il PDF completo del libro Leggi o scarica                                                                                          Torna su

Cavaliere errante

Ingrandisci immagine

Libroitaliano editore - pag. 62

Recensione di copertina     

Questa collana di poesia contemporanea, che ospita importanti poeti italiani e stranieri, rappresenta, a giudizio di autorevoli critici letterari, di enti e di istituzioni culturali, un punto fermo nel panorama poetico italiano. Gli Autori che vi sono ospitati sono frutto di una attenta selezione editoriale operata sempre nell’ottica del confronto dialettico e della crescita.
All’alba del nuovo millennio, mentre stendiamo il velo dell’abbandono su un secolo di caos politico e sociale, in cui la poesia ha sviluppato un percorso complesso e contraddittorio, ma sempre in linea col progresso, ci si aspetta, da ogni poeta, un forte impegno umano e civile, tale da lasciare una traccia significativa nella letteratura contemporanea.
Questa collezione, che costituisce uno splendido mosaico umanistico, rappresenta la tramatura ideale per raggiungere gli obiettivi di civiltà e di libertà propri di ogni singolo componimento poetico. La poesia ha bisogno, nei suoi limiti etici ed estetici, di comunicare con gli altri, di parlare alla gente, per questo deve uscire dalle accademie, dalle aristocrazie letterarie, dalle velleità mondane, per recuperare quella identità forte che da sempre costituisce l’esempio più dignitoso e più alto di qualsiasi altra forma espressiva dell’arte

Pubblicato nel 2002 raccoglie una parte delle opere composte dal 1991 al 2001.                                            Torna su

 

1991 - XVII Premio Internazionale di Poesia "Città di Marineo"

1997 - VIII edizione Premio Nazionale di Poesia "R. Piccolo" (sez. speciale critica editi)

1999 - X edizione Premio Nazionale di Poesia "R. Piccolo" (sez. speciale decennale)

2001 - Premio Selezione POESIA

2011 - I° Concorso Nazionale di Poesia Premio "G.Ginanneschi" (premio speciale della Giuria)

Riconoscimenti:

Estero:

Seppur non pubblicate all'estero, le opere dell'autore sono arrivate in Germania, Russia, Svizzera, U.S.A. e Brasile.

Partecipazioni:

Componente della giuria del Premio Letterario di Poesia Monte Argentario negli anni 1999-2000-2007-2008 (VII - VIII - XV - XVI edizione).

Altre attività editoriali:

 Nel biennio 1990-1991 ha scritto e firmato articoli per il quattordicinale "Nero su Bianco - Corriere della Maremma".

 Nel periodo 2002-2004 ha pubblicato articoli e ideato e curato una rubrica sul quindicinale "Lo Spicciolo nuovo". Torna su

Riferimenti:Accedi ai dati dell'autore

 Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e per le Informazioni Bibliografiche

Ricerca i dati dell'autore

 Portale del Servizio Bibliotecaro Nazionale

Accedi al sito

 Casa editrice Libro Italiano

Accedi al sito

 Casa editrice Lalli editore

PDF Regolamento

 Premio Letterario di Poesia Monte Argentario

           Copyright © 2005 realizzato da Copyright                                                                             Torna su