IL VIAGGIO 

“Almeno non entrasse nessuno, così non debbo per forza parlare o muovermi in funzione loro… però seduto qui vicino al finestrino, se mi devo alzare sono costretto a disturbarli: ma….. posso guardare comunque fuori e pensare alle cose mie. Si! rimango qui….. ecco questo entra qua dentro.”

-         Buongiorno.

-         Buongiorno. Sono tutti liberi?

-         Si. Prego.

 “Sembra un tipo tranquillo, spero non abbia voglia di parlare. Pare… coso….. come si chiama… quello che interpreta spesso il vampiro…… si coso! Christofer…… Lee, già lui…. uguale. E quel cappello nero: nemmeno se lo toglie. Dove l’avrà (continua)

 

   © 2005 realizzato da  Copyright